Comune di Genivolta

Struttura della pagina:

Testata e utilità

Canali

Colonna laterale

Linea diretta

Comune di Genivolta
Via Castello, 14
26020 Genivolta (CR)

tel. 0374/68522
fax 0374/68862

Caselle posta elettronica

Posta Elettronica Certificata

Fatturazione elettronica

Codice univoco ufficio: UFSKVL
Nome ufficio: Uff_eFatturaPA
Dove trovo l'Iban per effettuare un bonifico?

Informazioni relative alla IUC - Imposta Unica Comunale

Vai all'albo pretorio

Permesso di Costruire in Variante al PGT in procedura SUAP ┬źDelma Srl┬╗

Vai alla pagina dei fotoalbum

Webmaster:
Link al sito di EMME3

Menù briciole di pane

Sei in Home > Comune > Notiziario > IMU e TASI 2018: informativa generale e scadenze tributarie

Sommario della pagina

Contenuto

Ufficio ragioneria e tributi

IMU e TASI 2018: informativa generale e scadenze tributarie

Scadenze

  • IMU. Acconto: 16 giugno 2018; saldo: 16 dicembre 2018.
  • TASI. Acconto: 16 giugno 2018; saldo: 16 dicembre 2018.

Per quanto riguarda l'IMU

  • continua l’esenzione per gli immobili adibiti ad abitazione principale, sempre se trattasi di categorie catastali non di lusso (cioè diverse da A/1, A/8 e A/9), e relative pertinenze fino ad un massimo di tre, una per ciascuna categoria catastale C6/C2/C7;
  • confermata l'abolizione dell'IMU per i terreni agricoli posseduti e condotti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli.

Per quanto riguarda la TASI

  • è confermata l'abolizione del tributo sull'abitazione principale e relative pertinenze come sopradescritto con riferimento all'IMU;
  • la TASI non è dovuta dagli inquilini che fruiscono dell'immobile come abitazione principale e dal coniuge separato o divorziato nel caso in cui l'abitazione principale risulti assegnata all'altro coniuge.

Sia per l'IMU che per la TASI è invariata l'agevolazione per le abitazioni concesse in comodato dal soggetto passivo (quello tenuto al pagamento dell'imposta) a parenti in linea retta entro il primo grado, vale a dire genitori e figli, che la utilizzano come abitazione principale.

L'agevolazione si applica a condizione che:

  • il contratto di comodato sia registrato all'Agenzia delle Entrate;
  • il comodante possieda, oltre alla sua abitazione principale, un solo immobile in Italia;
  • il comodante risieda anagraficamente nonché dimori abitualmente nello stesso comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato.

Per quanto riguarda la redazione del contratto di comodato e della sua registrazione occorre avvalersi della consulenza di Commercialisti, Associazioni di categoria, Caf.

Gli immobili di lusso classificati nelle categorie catastali A1/A8/A9 non possono godere dell'agevolazione del comodato gratuito.

Premesso quanto sopra, in caso di possesso della sola prima casa, nulla è dovuto a titolo di IMU e TASI se non per le pertinenze possedute in numero maggiore di una per ogni categoria catastale C6/C2/C7 mentre si continua a pagare l'IMU per i fabbricati diversi dalla 1° casa, i terreni agricoli non posseduti e condotti da coltivatori diretti o imprenditori agricoli, le aree fabbricabili e la TASI per la 2° casa e le aree fabbricabili.

L’UFFICIO TRIBUTI SARÀ A DISPOSIZIONE MERCOLEDì 6 GIUGNO 2018 DALLE ORE 09.00 ALLE ORE 13.00 PER LA FUNZIONE DI SPORTELLO IMU E TASI. I CONTRIBUENTI DEVONO PRESENTARSI MUNITI DI CODICE FISCALE E RENDITA CATASTALE.

Aliquote IMU

Oggetto Aliquota

Abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze

Confermata nella misura di € 200,00 la detrazione per l’abitazione principale e relative pertinenze

0,48 per cento
Altri fabbricati,. terreni, aree edificabili

0,86 per cento

Aliquote Tasi

Oggetto Aliquota

Abitazione principale classificata nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze

Detrazione: capitolo – art. 8 del regolamennto IUC

  • € 60,00 con rendita catastale fino ad € 300,00
  • € 40,00 con rendita catastale da € 300,01 ad € 600,00
  • € 20,00 con rendita catastale da € 600,01 ad € 900,00

0,12 per cento

Fabbricati rurali ad uso strumentale

0,10 per cento
Aree fabbricabili 0,17 per cento
Altri fabbricati 0,17 per cento

Valori delle areee edificabili

(Delibera di Giunta comunale n. 4 del 27/1/2018

Zona urbanistica
 
Valore venale €/m2
Non urbanizzata Urbanizzata
Ambiti dei nuclei e tessuti di antica formazione 50 70
Ambiti del tessuto urbano consolidato: tessuti residenziali 35 65
Ambiti del tessuto urbano consolidato: tessuti produttivi 32 50
Ambiti di pianti attuativi vigenti convenzionati 31 58
Ambiti di pianti attuativi vigenti da convenzionare 30 50
Ambiti delle trasformazioni speciali di completamento urbanistico 50 60
Ambiti delle trasformazioni speciali di riqualificazion 50 60
Ambito di trasformazione GNV 1: area degradata da risanare 22 22
Ambito di trasformazione GNV 2: recupero ambientale 22 22
Ambito di trasformazione GNV 3: espansione produttiva 32 48
Ambito di trasformazione GNV 4: recupero dell'area centrale 50 50
Ambito di trasformazione GNV 5: area di completamento produttivo 32 48
Tessuti produttivi per depositi di materiali inerti 20 20

Delibere

| 120 letture

Pié di pagina